If Today Was Your Last Day

Ammetto che la mia testolina non funziona tanto bene e proprio per questo, oggi sono esattamente sette giorni che cerco di individuare un’altra canzone da proporvi per la domenica. Non so se diventerà un appuntamento fisso, quello della canzone della domenica, ma perché non provare ugualmente?

Ho risolto la mia proverbiale indecisione all’ultimo minuto, preferendo la canzone di oggi ad un’altra che, molto probabilmente, vi presenterò più in la. La mia scelta è caduta su If today was your last day di Nickelback.

Cosa faresti se oggi fosse il tuo ultimo giorno?

Una volta mi ripetevo sempre che avrei fatto quello che abitudinariamente facevo ogni giorno, senza cambiare nulla nella mia routine. Perché quello che facevo, era ciò che ero e non mi andava di cambiare alcunché. Attualmente non posso giurare di non aver avuto mai ripensamenti, di non essermi detta “magari questo lo farei però”. Forse è giusto che sia così, che ogni tanto ci si ponga qualche interrogativo, anche perché, in fin dei conti, torno dell’idea iniziale: farei quel che faccio tutti i giorni, perché questa sono io.

Qualche sassolino nella scarpa che non sono riuscita a togliermi me lo conserverei caro caro, per vari motivi: indica qualcosa che per bontà o stupidità non sono riuscita a fare ed è il segno che ho vissuto senza curarmi troppo di ciò che di cattivo gli altri mi dicevano. Inoltre, se ci ho convissuto tranquillamente fin’adesso, perché sprecare il mio ultimo giorno per una cosa simile?

Non ho mai considerato nessuno un nemico e non ho nessuno da perdonare, perché per me ogni azione, ogni reazione è sempre giustificata da qualcosa, anche se non riesco a vederlo. Un motivo c’è e io non sono nessuno per giudicare, anzi, dovrei chiedere io per prima il perdono degli altri.

Non credo chiamerei vecchi amici con cui non ci sentiamo da anni, se non lo facciamo un motivo deve esserci e se non c’è, vuol solo dire che va bene così, che le nostre strade si sono incrociate per un periodo e nonostante siamo separati da tempo e luogo, siamo rimasti uniti dentro.

Probabilmente non vivrò una seconda volta, ma la mia vita, con gli errori, le soddisfazioni, le emozioni e tutte le cose belle e brutte che ho visto, è già un grande dono per il quale non posso che ringraziare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...