Il momento giusto

Ormai è parecchio che la mia settima trascorre rapida, non ho mai vissuto a questa velocità dove i giorni scorrono e io non mi accorgo del fatto che la settimana sia giunta alla sua fine. Non ho tempo per pensare né tanto meno per riflettere: vivo in un flusso dove non riesco ad arrestarmi. Spesso mi dispiaccio di non avere più un attimino per me e per i miei pensieri; altre volte mi dico che è meglio così, perché quel che penso non è sempre positivo.

L’insicurezza prevale quando mi fermo e penso troppo. Tutti trovano il loro posto nel mondo e io sono ancora alla ricerca del mio. Frustrazione quando scorgo un profilo e una marea di cose, tra cui occupazioni e pubblicazioni, già fatte, anche di persone più giovani di me. Forse sono io che non so mettermi in gioco o forse sono sempre io a rimandare e a non darmi abbastanza fiducia. Forse semplicemente non è il mio momento – a quando questo momento allora?

Una mia amica si è meravigliata di tutto quello che stavo facendo in questo periodo. Ma quale tutto? Alla fine non faccio nulla di particolare e non mi sento chissà che donna in carriera. Anzi, probabilmente lei con i suoi traguardi è davanti a me anni luce ed io, confusa e felice – perché sì, nonostante tutto mi ritengo felice –, ironicamente mi muovo a passo di bradipo verso quegli obiettivi sfuocati che mi sono imposta.

Probabilmente non vedo perché non riesco a fermarmi. O a focalizzare le cose giuste.

Il momento giusto, quello in cui guardo indietro con soddisfazione, ricordando la fatica e il sudore, gli alti e i bassi, arriverà sicuramente quando un altro paragrafo della mia vita si sarà concluso e col senno del dopo, potrò tirare le somme.

Annunci

6 pensieri su “Il momento giusto

  1. Forse non dovresti rapportarti agli altri. Ognuno è una storia a sé. L’importante, forse, sono i percorsi che si fanno. Quando ci si concentra sugli altri spesso sottovalutiamo quello che facciamo noi. Vedrai che presto arriveranno i risultati 🙂

    Mi piace

  2. Condivido il pensiero di davideman riguardo il “non dovresti rapportarti agli altri. Ognuno è una storia a sé” ed aggiungo che spesso si tratta di “congiunzione di eventi”. La bravura, le opportunità, lo scopo e la visione di un obiettivo sono tutti elementi che necessitano di un punto d’incontro; l’attimo in cui l’opportunità prendera concretezza. Il cosiddetto treno da prendere al volo, per capirci. Vedrai che avrai la tua occasione e lì dovrai giocare di determinazione e contare anche un po’ sulla fortuna. 😉

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...